“La città borghese. Milano 1880-1968”

Il Centro per la cultura d’impresa ha collaborato all’impostazione scientifica della mostra. L’asse interpretativo della manifestazione è l’affermazione nella Milano di fine Ottocento di un ethos borghese capace di suscitare largo consenso sociale intorno ai valori di modernità, progresso scientifico-tecnologico, promozione sociale, crescita culturale di cui seppe farsi interprete l’imprenditorialità cittadina.
Con il fascismo e l’introduzione della delega politica alle nuove organizzazioni politiche e sociali di massa, si innescò un lento declino della rappresentanza borghese che è proseguito negli anni del dopoguerra accentuando la propria caduta dopo il ’68. A questa data simbolica si ferma la mostra riconoscendovi idealmente il termine temporale della città borghese.
Un prezioso contributo alla mostra è venuto dalla documentazione conservata dagli archivi d’impresa milanesi che hanno così avuto modo di sottolineare il proprio ruolo all’interno del circuito delle istituzioni culturali cittadine.

Share