I luoghi della tradizione e del lavoro

La ricerca si inserisce in un ampio progetto promosso dalla Direzione generale culture, identità e autonomie della Regione Lombardia (coordinato da Bruno Pianta e Renata Meazza) per la conservazione e valorizzazione della memoria delle professioni nelle comunità locali lombarde. In una prima fase (2002-2003) sono state individuate cinque aree di ricerca: La cultura del lago: i pescatori di Monte Isola (Brescia); La via dei metalli: le miniere della val Seriana (Bergamo); I suoni della tradizione: le fisarmoniche di Stradella (Pavia); Miniere e fucine, archeologia mineraria e civiltà del ferro: i magli di Bienno (Brescia); Il grande fiume: il Po (Mantova).

Sono state realizzate interviste in profondità a un campione di 33 testimoni: le interviste sono state registrate su supporto audio digitale e sono conservate presso l'Archivio di etnografia e storia sociale (Aess) della Regione Lombardia (ora consultabile in rete http://www.aess.regione.lombardia.it), e in copia presso l'archivio audiovisivo del Centro.

La ricerca ha coinvolto un’équipe di ricercatori locali (Corrado Barozzi, Angelo Bendotti, Guido Bertolotti, Mimmo Boninelli, Mimmo Franzinelli, Agostina Lavagnino, Elisa Piria, Rossella Schillaci) ed è stata coordinata da un Comitato scientifico (Roberta Garruccio, Renata Meazza, Giuseppe Paletta, Bruno Pianta, Sara Zanisi).

In una seconda fase (2003-2004) si è approfondita la rilevazione su quattro aree: I suoni della tradizione: le fisarmoniche di Stradella; Le vie dei metalli: le miniere della Val del Riso; La cultura del lago: i pescatori di Monte Isola; Il grande fiume. In questo caso il Centro ha proposto di affiancare alle registrazioni audio anche la ripresa video: il filmato infatti rappresenta un utile strumento per documentare la rete di relazioni tra gruppi sociali e territorio, nonché i mestieri e le tradizioni indagate. Il filmato ha inoltre un altro vantaggio, in quanto permette, in un secondo tempo, di realizzare un prodotto culturale che dia conto della varietà degli interventi che la Regione sta sviluppando sulle singole aree e quindi di dimostrare la natura integrata di questi interventi.

Il Centro ha confermato l'équipe di ricercatori selezionati nella fase precedente e ha affidato le riprese a un'operatrice professionista: sono state realizzate 25 interviste e 15 riprese video. I documenti raccolti sono confluiti nell'Archivio di etnografia e storia sociale della Regione Lombardia e in copia nell'archivio del Centro.

Share